Utilizzando una camera a pressione Scholander (o Bomba di Scholander) si ottiene direttamente la misura del potenziale fogliare della pianta. La tecnica si deve al lavoro di P.F. Scholander nell´anno 1965. I nostri modelli, PMS, M600, M615, M1000, M1505D e M1515D sono fabbricati da PMS Instruments, primo produttore a livello mondiale, che garantisce sicurezza senza pari durante la manipolazione e per le misurazioni. Da oltre 40 anni di attività , non si è verificato nessun incidente con strumenti forniti da questo produttore.

Vantaggi

Lo stato della pianta e non quello del terreno è il fattore che determina la necessità di intervenire con l'irrigazione. Con l'aiuto dei valori misurati attraverso una camera a pressione Scholander, si otterranno informazioni sulla disponibilità di acqua in tutta la zona delle radici della pianta.

Modalità di funzionamento

La camera a pressione Scholander è il metodo più diffuso per misurare direttamente la tensione idrica delle foglie di una pianta. La mattina presto prima dell'alba, si taglia un campione di foglia dalla pianta e si sigilla ermeticamente nella camera a pressione con l´estremità che fuoriesce dal dispositivo porta campione. Poi si applica una pressione crescente, fino a quando non è superata la tensione interna, e dalla sezione tagliata comincia
a uscire del materiale linfatico; in questo momento la tensione all´interno della camera è uguale alla tensione dello xilema nella foglia prima di essere tagliato.

Questo valore riflette anche il potenziale idrico del suolo in tutta la zona delle radici della pianta.

La Bomba di Scholander è utilizzata anche per misurare il potenziale idrico dello stelo. Il campione, foglia o piccolo ramo, è sigillato in un sacchetto di plastica a chiusura ermetica. Il sacchetto di plastica metallizzata non consente lo scambio di gas e dopo alcune ore o durante la notte, l'equilibrio tra il potenziale d'acqua del campione analizzato e il potenziale d'acqua dello stelo è raggiunto e può essere misurato. Il vantaggio di questa tecnica è che le misurazioni del potenziale idrico dello stelo possono essere eseguite anche durante il giorno.

Applicazioni tipiche

Le camere a pressione Scholander sono comunemente utilizzate nei vigneti, nei frutteti e per le attività di ricerca, ma possono analizzare anche piante erbacee ed erbe.